5 cose da fare a Roma in autunno

Lascia a casa i vestiti pesanti, non ti preoccupare, a Roma in autunno c’è ancora il sole. Niente giacche e cappotti ma solo tanta voglia di scoprire cosa si nasconde dietro gli angoli di una storia millenaria. La nuova stagione è perfetta per visitare i monumenti e le piazze, ma anche per scegliere itinerari originali. Ti proponiamo una serie di luoghi ed eventi per celebrare l’arrivo della stagione più fresca, poco conosciuti ma in grado di stupire davvero.

1.     Festa del cinema di Roma.

La Dolce Vita è nata qui, tra le pieghe di questa città viva nonostante i segni della Seconda Guerra Mondiale. Dai tempi d’oro di Cinecittà sono passati quasi sessant’anni ma il cinema resta ancora una delle arti a cui Roma è più legata. Quest’anno la Festa del Cinema di Roma compie dodici anni, un lungo percorso finalizzato alla promozione del cinema e dell’audiovisivo. Presso l’Auditorium Parco della Musica e in altri luoghi a partire dal 26 ottobre fino al 5 novembre si susseguiranno una serie di incontri, eventi e proiezioni di spicco internazionale. Il programma ufficiale non è stato ancora annunciato, ma sappiamo già che saliranno sul palco autori di altissimo livello, tra gli appuntamenti più attesi spiccano:

·      L’incontro con David Lynch, Ian McKellen e Chuck Palahniuk,

·      La presentazione di “Una questione privata” dei fratelli Taviani

·      L’appuntamento con Nanni Moretti

·      La proiezione del restauro di “Sacco e Vanzetti” di Giuliano Montaldo

Ma non è tutto, il programma sarà pieno di sorprese. Per cui, ciak! Tutti pronti a godersi lo spettacolo.

2.     Musica.

eventi-roma-settembre.jpg

Per conoscere un luogo insolito, avvolto da una storia affascinante e per certi versi oscura, vai alla Casa del Jazz. All’interno di un parco straordinario sorge Villa Osio, realizzata negli anni Trenta, per un periodo fu di proprietà della chiesa, prima di passare in mano al boss della banda della Magliana Enrico Nicoletti. Nel 2001 la villa è stata confiscata e assegnata al Comune capitolino, grazie alla legge sulla destinazione dei beni confiscate alle mafie. Per onorare la conquista di un bene restituito alla collettività una lapide all’ingresso ricorda le vittime di mafia. Dall’inaugurazione, avvenuta nel 2015, il fascino del jazz ha trasformato questo edificio in una location perfetta per i fan e non solo, anche per chi apprezza della buona musica in generale. Si tratta di un esperimento unico in Europa, dove i concerti, le attività culturali e didattiche rendono merito ad un genere eccezionale. Il prossimo concerto è previsto per il 7 ottobre: Marco Massa, con lo spettacolo S[u]ono quello che mi pare. E come dice il motto della casa del jazz, citando Duke Ellington: “Non significa nulla se non ha swing”. E allora, via alle danze.

3.     Roma Sotterranea

E se per caso dovesse capitare che il cielo si faccia scuro e scenda qualche goccia di pioggia, per correre ai ripari è bene stare al chiuso. Precisamente scendere nelle profondità della terra, sotto lo strato di solidi sampietrini, a dare un’occhiata a quello che c’era prima del traffico e dello smog. Roma Sotterranea è un’associazione senza scopo di lucro che dal 2000, grazie all’impegno di alcuni speleologi, ha avviato un processo di riscoperta delle bellezze sotterranee di Roma, con visite di speleologia urbana di grande impatto. Oltre alle attività di studio e rilievo vengono proposte regolarmente delle escursioni che consentono a chiunque di conoscere il patrimonio più nascosto. Per settembre sono in calendario diverse visite:

·      I retroscena di Via Veneto

·      Fori Imperiali e cantine del quartiere Alessandrino

·      Monte dei Cocci e Testaccio

·      Le vie dei mestieri: via dei Giubbonari, via dei Catinari e via dei Funari

Non si fermano qui gli appuntamenti, per restare aggiornati potete collegarvi al sito internet. Per prendere parte alle visite è sufficiente iscriversi come socio ordinario gratuitamente. E dulcis in fundo… buona scoperta.

4.     Natura

week-end-roma.jpg

Roma è una delle città più verdi d’Europa, questo si sa. Elencare tutti i parchi e gli spazi verdi è difficile, però abbiamo scelto di parlare di un luogo in cui la natura sa dare il meglio di sé, in tutte le stagioni, ma soprattutto in autunno. Non è stato facile scegliere di citare un parco su tutti, ma quando l’abbiamo dovuto fare non abbiamo avuto dubbi, il Parco dell’Appia Antica è quello giusto per rappresentare la grandezza del patrimonio naturalistico romano. Perché? I motivi sono tanti, basti pensare che la superficie del Parco è di circa 3.500 ettari, anche se non tutti rientrano nel comune di Roma. I confini abbracciano:

·      la via Appia Antica

·      la Valle della Caffarella

·      l’area degli Acquedotti

·      la tenuta di Tormarancia e quella della Farnesiana

Perché visitare il parco? Perché oltre a stupire per l’immediato accesso ad un tratto di Roma incontaminato si possono ammirare i resti archeologici e storici di epoca romana. In autunno, quando le giornate sono tiepide, passeggiare sull’antico basolato è bellissimo, con Roma che si staglia sullo sfondo e il ricordo di altri tempi che hanno lasciato impronte di rara bellezza.

5.     Letteratura

cose-da-vedere-roma.jpg

Roma ha ispirato grandi scrittori, non solo romani, ma mondiali. E allo stesso tempo Roma è meta ambita da milioni di viaggiatori. Per questo abbiamo scelto di parlarvi di un festival importante ma poco conosciuto: il Festival della Letteratura di Viaggio. Vogliamo mettere in luce questo evento perché quest’anno compie dieci anni e perché è ospitato all’interno di una villa meravigliosa nel cuore di Roma: Villa Celimontana, a pochi minuti dal Colosseo. Promosso dalla Società Geografica Italiana, anche lei in vena di festeggiamenti per il 150° anniversario della sua fondazione, l’evento è dedicato al viaggio e alle culture, al senso di scoperta che anima chi vuole conoscere il mondo. Quest’anno l’evento sarà itinerante e si svolgerà in tre diverse città: Ostuni, Benevento e per concludere in bellezza Roma, dal 21 al 27 settembre. Se capiti a Roma per viaggio puoi cogliere l’occasione per partecipare ad uno dei workshop organizzati, che ti darà l’opportunità di apprendere come scrivere un reportage di viaggio tra immagini e narrazione, perché no, proprio sul tuo viaggio a Roma. Puoi candidarti a questa pagina.

Un itinerario completo che spazia dal cinema alla musica, dalla natura alla letteratura, cose da fare a Roma in autunno per chi non si accontenta delle solite proposte e vuole qualcosa di nuovo. Roma aggiunge alla stagione quel tocco di eleganza e grandezza di una città che non muore mai, e anche se le foglie cadono e la natura si addormenta piano piano, tutto vive di luce propria nella città eterna.

posti-da-vedere-roma.jpg
Privacy Policy